Flora D, E, F

Daphne gnidium (1)
Daphne gnidium (1)

Dittimella, Dafne comune, in pantesco: mastrugiuvanni.

press to zoom
Daphne gnidium (2)
Daphne gnidium (2)

Fioritura agosto

press to zoom
Daphne gnidium (3)
Daphne gnidium (3)

La pianta è leggermente velenosa. Nonostante - o per questo - si usa la corteccia dei rami lunghi come emostatico avvolgendola intorno alla ferita.

press to zoom
Datura stramonium (1)
Datura stramonium (1)

Stramonio comune - o erba del diavolo, famiglia delle Solanacee. I fiori rimangono chiusi durante il giorno, si aprono da notte emanando un penetrante odore che attira le farfalle notturni.

press to zoom
Datura stramonium (2)
Datura stramonium (2)

(Foto: 30.10.) La pianta è velenosissima - una capsula di una frutta può contenere 500 semi... I semi hanno le proprietà narcotiche, sedative ed allucinogene e sono utilizzate oggi sia a scopo terapeutico sia nei rituali degli sciamani indiani.

press to zoom
Daucus carota (1)
Daucus carota (1)

(A Pantelleria si tratta dalla sottospecie gingidium) Carota delle scogliere, Carota selvatica. Il nome "Daucus" deriva probabilmente dal greco "dakkos" (= pianta selvatica) e "carota" dal greco "karotòn".

press to zoom
Daucus carota (2)
Daucus carota (2)

Le foglie emanano un aroma gradevole. I fiori bianchi a ombrello hanno a volte in centro dell'infiorescenza un colore sterile con corolla di colore porporino scuro. La radice e lunga fino a 20 cm e di colore giallastro ed è commestibili (insalata, legumi).

press to zoom
Diplotaxis muralis
Diplotaxis muralis

Ruchetta dei muri. La pianta arriva all'altezza di 40-50 cm. Ha le foglie basali in rossetta, il fusto sbriciolato ha un odore sgradevole ed è spesso privo di foglie. In nome del genere deriva dal greco "diplòos" = "doppio" in perché i semi sono in doppia seria nella siliqua.

press to zoom
Diplotaxis tenuifolia
Diplotaxis tenuifolia

Ruchetta (o rucola) selvatica. La pianta voluminosa non supera i 50 cm di altezza. Il fusto ha numerose ramificazioni e sui rami si trovano le foglie, profondamente incise, strette e dentate con una consistenza carnosa. Alla base del cespo le foglie sono lunghe fino a 15 cm. Le parti ricercate sono le foglie, man non raccoglierle nei campi concimati perché sono pieno di sali e nitriti, ma in terreni poveri. Per l'uso in cucina non ci sono limiti.

press to zoom
Dorycnium (o Lotus) hirsutum
Dorycnium (o Lotus) hirsutum

Trifoglino irsuto. La pianta appartiene alla famiglia di caratterizzata di una forte pelosità sericea di fusti e foglie ("irsuto!").

press to zoom
Dorycnium hirsutum
Dorycnium hirsutum

Il nome scientifico della pianta potrebbe derivare dall'antica usanza di sfregare la punta della lancia (greco "dory") con la pianta per rendere difficoltosa la guarigione dei nemici (ma almeno oggi la pianta non risulta velenosa).

press to zoom
Echium plantagineum (1)
Echium plantagineum (1)

Viperina piantaginea. La pianta è alta 20-60 cm. I fusti sono eretti, ramificati, ricoperti di peli brevi e setole molli. I fiori presentano una corolla imbutiforme e obliqua, inizialmente purpurea, poi blu brillante. La forma delle infiorescenze ricurve simili a una testa di serpente ha dato il nome generico della pianta: deriva dal greco "echis" (= biscia).

press to zoom
Echium plantagineum (2)
Echium plantagineum (2)

La pianta è velenosa per gli animali da pascolo, specialmente per i cavalli.

press to zoom
Echium plantagineum (3)
Echium plantagineum (3)

Viperina plantaginea con i fiori blu.

press to zoom
Epipactis microphylla (1)
Epipactis microphylla (1)

Elleborine minore

press to zoom
Epipactis microphylla (2)
Epipactis microphylla (2)
press to zoom
Epipactis microphylla (3)
Epipactis microphylla (3)
press to zoom
Erica arborea (1)
Erica arborea (1)

Erica arborea, radica, Nome pantesco: scappuccina.

press to zoom
Erica arborea (2)
Erica arborea (2)

Fiorisce in primavera.

press to zoom
Erica arborea (3)
Erica arborea (3)

Foglie e rametti tipo ciuffo

press to zoom
Erica multiflora (1)
Erica multiflora (1)

Erica multiflora. Nome pant.: scappuccina. Fiori rosa: (autunno)

press to zoom
Erica mulitflora (2)
Erica mulitflora (2)

Foglie: tipo lavabottiglie

press to zoom
Erigeron canadiensis (1)
Erigeron canadiensis (1)

ident: Conyca can.

press to zoom
Erigeron (2)
Erigeron (2)
press to zoom
Erodium acaule (1)
Erodium acaule (1)

Becco di gru a rosetta (Monastero, 18.4.)

press to zoom
Erodium cicutarium
Erodium cicutarium

Becco di gru

press to zoom
Euphorbia dendroides (1)
Euphorbia dendroides (1)

Euforbia arborescente (E. arborea). Nome pantesco: tássu.

press to zoom
Euphorbia dendroides (2)
Euphorbia dendroides (2)
press to zoom
Euphorbia dendroides (3)
Euphorbia dendroides (3)
press to zoom
Euphorbia dendroides (4)
Euphorbia dendroides (4)
press to zoom
Ferraria crispa (1)
Ferraria crispa (1)

Ferraria, nome pant.: puzza. La ferarria appartiene al genere della famiglia delle Iridacee. È originaria del Sud Africa, ma si trova anche naturalizzata a qualche parte di Europa come a Pantelleria.

press to zoom
Ferraria crispa (2)
Ferraria crispa (2)

I fiori della spezie che si trova a Pantelleria emettono un odore sgradevole (vedi il nome pantesco). Il nome scientifico della pianta ha dato N. J. Burman (1759), un collaboratore di Linné che voleva onorare il botanico gesuita Ferraria di Siena.

press to zoom
Ferula communis (1)
Ferula communis (1)

Ferula

press to zoom
Ferula communis (2)
Ferula communis (2)
press to zoom
Foeniculum vulgare (1)
Foeniculum vulgare (1)

Finocchio selvatico

press to zoom
Foeniculum vulgare  (2)
Foeniculum vulgare (2)
press to zoom
Frankenia laevis
Frankenia laevis

Erba franca legnosa (Arenella, aprile)

press to zoom
Fumaria capreolata
Fumaria capreolata

Fumaria bianca

press to zoom